Lavinio Mare

Lavinio Mare

Nato sui possedimenti dei Borghese, fu per questo espiantata una vasta area di macchia mediterranea grazie a quelle famiglie di dissodatori che ne costituirono il primo ceppo stanziale, riservando una zona residenziale prospiciente il mare, e una zona a monte di tipo rurale. 
All'inizio quartiere residenziale stagionale, ha ora cambiato la modalità delle frequentazioni limitatamente al fine settimana. Punto di aggregazione è la Piazza Lavinia con l'incombete Torrione condominiale che ha tutta l'aria di fare il verso alle torri costiere. Da poco rimessa a nuovo dal parroco P. Quintino Rocchi, la chiesa di S. Francesco intorno alla quale è andato enuclenadosi il centro con la piazza porticata.
Due realtà di grande respiro sono la riserva naturale di Tor Caldara, di 44ha, e la tenuta del Casale Vignarola di 80ha, che il PRG comunale ha destinato a parco pubblico, area che va fortemente salvaguardata. Due importanti complessi sono l'istituto alberghiero "M. Gavio Apicio" e l'istituto S.Giuseppe delle Carmelitane teresiane preziosa presenza tra i residenti.

Le risorse del quartiere:

Notevoli le risorse di questo quartiere: tra i suoi frequentatori si annoverano personaità del mondo dello spettacolo, della scienza, del calcio, del'economia (vedi Mario Draghi) e dell'imprenditoria. Molto sviluppato è il settore della balneazione dove non possono mancare quei centri di diporto e della velistica come il centro velico l'Atollo, Anzio Surf School - La Conchiglia Nautyland - l' Accricco Mare e Paganelli sport che, con la stessa pro loco Lavinio - Lido di Enea, promotrice di iniziative di successo, potranno supportare la manifestazione e dare una prova esaltante per i colori del proprio quartiere, come già fatto nella passata edizione. 

Comune di Anzio

comune-anzio

Guardia Costiera

guardia-costiera

Social